Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

  • : Tutto quello che vorresti sapere su....
  • Tutto quello che vorresti sapere su....
  • : Tutto quello che vorresti sapere sui viaggi, gli hotel, i luoghi d'Italia da scoprire, ma anche sull'arredamento, il giardino, l'e-commerce, i libri, le banche, i finanziamenti...
  • Contatti

Cerca Nel Blog

Lasciando la tua e-mail sarai avvisato della pubblicazione di nuovi articoli

28 marzo 2014 5 28 /03 /marzo /2014 11:50

Nella pianura compresa tra i fiumi Ippari e Dirillo, nei pressi dei Monti Iblei sud-occidentali, sorge l’abitato di Vittoria.
Ci troviamo in provincia di Ragusa, in quello che un tempo era un territorio ricco di acqua, come testimoniano i numerosi mulini sparsi per il territorio, oramai in disuso.
Vittoria è un centro agricolo e commerciale di 60 mila abitanti, fondato poco più di 400 anni fa...

Un po’ di storia...

Era infatti il 1607 quando la contessa di Modica, Vittoria Colonna, figlia del viceré Marcantonio Colonna, ottenne la licentia populandi per la valorizzazione agricola di questo territorio e la bonifica delle terre vicine.
In breve la città, che assunse il nome della nobildonna, cominciò a prendere forma attorno il castello e la chiesa Madre, secondo un andamento regolare e con le strade ortogonali fra di loro. Negli anni crebbe e si sviluppò velocemente, attirando molti abitanti dei paesi vicini, e rimase sempre in possesso dei conti di Modica.
Nel 1693 il centro abitato fu distrutto da un terremoto e ricostruito, e si ampliò verso la pianura. E' in questa occasione che venne realizzata la Piazza Vescovo Ricca e riedificata la nuova chiesa Madre, dedicata a San Giovanni Battista, con gli interni adorni di marmi, dorature e decorazioni a stucco.
E così, già nell'800, l’estensione della città era più che raddoppiata, sostenuta anche dalla produzione e dal commercio del vino, attività oggi in parte sostituita dalla coltivazione delle primizie in serra.

La "Città del Liberty" fra chiese, palazzi e musei

Il centro storico si caratterizza per la presenza di chiese e palazzi in stile liberty. Il Comune di Vittoria infatti è stato definito "Città del Liberty" e fregi e architravi ornati con grappoli d’uva, disegni floreali e geometrici, caratterizzano un po’ tutti gli elementi decorativi dei suoi più bei palazzi, in maniera elegante e raffinata.
La piazza principale, punto di ritrovo di tutto il paese, è Piazza del Popolo, dove si affacciano i palazzi nobiliari del XIX secolo e il Teatro Comunale, intitolato a Vittoria Colonna, con il suo bel prospetto in stile neoclassico. L’edificio si trova addossato alla chiesa tardo barocca di Santa Maria delle Grazie, fondata nel 1612 e ricostruita dopo il terremoto.
Una visita merita anche l’oratorio del Santissimo Crocifisso, che si trova accanto alla Chiesa Madre, in Piazza Vescovo Ricca. Al suo interno vi sono infatti splendide decorazioni scultoree attribuite alla scuola di Giacomo Serpotta.
In via Garibaldi, infine, si potrà fare visita al Museo Italo-Ungherese, ospitato all'interno del capannone 16 dell’ex campo di concentramento dove, nel 1916, furono deportati i prigionieri dell’esercito austro-ungarico. L'ideale per conoscere la storia italiana e quella ungherese dall'epopea risorgimentale ai due conflitti mondiali.

 

44.jpg

Basilica di San Giovanni Battista
(foto tratta dal sito ufficiale del Comune di Vittoria)

 

 

 

 


 

Condividi post

Repost 0
Published by Lisanna - in Italia da scoprire
scrivi un commento

commenti

Rosario 11/29/2011 09:22

ho delle amiche a Vittoria, ma non ci sono mai stato...

Laura 11/29/2011 09:16

Città del liberty... che meraviglia, da visitare! ;-)