Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

  • : Tutto quello che vorresti sapere su....
  • Tutto quello che vorresti sapere su....
  • : Tutto quello che vorresti sapere sui viaggi, gli hotel, i luoghi d'Italia da scoprire, ma anche sull'arredamento, il giardino, l'e-commerce, i libri, le banche, i finanziamenti...
  • Contatti

Cerca Nel Blog

Lasciando la tua e-mail sarai avvisato della pubblicazione di nuovi articoli

22 novembre 2011 2 22 /11 /novembre /2011 08:53

Per chi ama la letteratura vera, i romanzi di grande potenza narrativa e di forte tensione morale, è assolutamente consigliabile leggere “Espiazione”, dello scrittore inglese Ian McEwan, già autore di splendidi libri come “Il giardino di cemento”, “Cani neri”, “Lettera da Berlino” e “Amsterdam”, anche se forse questo è il suo capolavoro. Da questo romanzo è stato tratto anche un bellissimo film, vincitore del Golden Globe e candidato agli Oscar.

La storia parte nell’estate del 1935, in un’Inghilterra alla vigilia di imbarcarsi in una nuova terribile guerra, per difendere la sua libertà dalla furia nazista.
La prima parte del libro è ambientata in una villa di campagna di una famiglia alto-borghese, i Tallis. McEwan, con un talentuoso espediente narrativo, narra le vicende dei singoli familiari come una sorta di diario in prima persona di ognuno dei protagonisti principali, mostrandoci come la realtà può essere guardata e interpretata da diversi punti di vista.
Conosciamo così la tredicenne Briony Tallis, scrittrice in erba, autrice di una commedia, “Le disavventure di Arabella”, che vorrebbe rappresentare con l’aiuto dei cugini (appena trasferiti a casa sua, in seguito al divorzio dei loro genitori), in occasione del ritorno a casa del fratello Leon.

Il mondo di Briony è un mondo in cui la fantasia si sovrappone alla realtà. È ciò che accade anche quando assiste al nascere dell’amore fra la sorella maggiore Cecilia e il bel Robbie Turner, figlio della donna di servizio, brillante studente universitario, mantenuto agli studi dal padre di Cecilia. Infatti immagina che le loro schermaglie amorose, prima davanti alla fontana della villa e poi nello studio (dove i due giovani consumano il loro primo frenetico e desiderato amplesso), siano in realtà aggressioni. E allora, un po’ anche per gelosia, giudica il povero Robbie - di cui da sempre è segretamente innamorata - un potenziale “maniaco”.
Così quel week end, quando uno stupro viene consumato davvero, nel parco della villa, ai danni della cugina Lola, pur non avendo visto in volto l’aggressore, non esita ad identificarlo nello stesso Robbie, facendolo arrestare, nonostante questi sia completamente innocente.

Il punto di vista di Briony è diametralmente opposto a quello di Cecilia e di Robbie, entrambi studenti universitari, che invece in quel caldo giorno d’estate a double face, magnifico e terribile, vedono nascere dentro di loro l’amore e la passione più irresistibile e sconfinata.
Tutte le scene che Briony giudica aggressive, rivissute nei brani in cui il narratore è Robbie o Cecilia sono invece “scontri” d’amore e poi manifestazioni dell’esplosione del sentimento e del desiderio, anche erotico. Un sentimento fortissimo che durerà e sopravviverà all’arresto di lui, alle accuse di violenza carnale, alla prigione e alla guerra.

La seconda parte del libro riprende negli anni Quaranta, nel pieno della seconda guerra mondiale, a cavallo tra Francia e Inghilterra.
In Francia si trova Robbie, che è uscito di prigione grazie all’arruolamento in fanteria. Ferito, coinvolto nella disastrosa ritirata di Dunkerque, quando gli eserciti francese e inglese in rotta cercano di sfuggire all’assedio tedesco, resiste solo grazie alla promessa di Cecilia: “Ti aspetterò, torna da me, Robbie”.
In Inghilterra sono le due sorelle Briony e Cecilia. Dopo l’arresto di Robbie, Cecilia ha abbandonato la casa paterna e ha rotto i ponti con i suoi. È infermiera della Croce Rossa, è rimasta fedele a Robbie, con il quale ha intrattenuto una frequente corrispondenza, durante i tre anni e mezzo di carcere, e lo ha anche rivisto, prima che partisse. Briony è alla ricerca della redenzione e del perdono, perciò - invece che dedicarsi alla carriera universitaria - entra anche lei nella Croce Rossa come infermiera.

L’“espiazione” è il senso di colpa di Briony, che l’accompagnerà per tutta la vita a partire da quando, un po’ più adulta, capirà di aver commesso un imperdonabile errore ad accusare Robbie.
Come in un giallo, il finale è a sorpresa. Dopo 59 anni ritroveremo Briony alla sua festa di compleanno, in quella stessa villa dove aveva avuto luogo il crimine. L'elegante signora, diventata una famosa scrittrice, ha riscritto innumerevoli volte la storia di Cecilia e di Robbie, rivelando il nome del vero colpevole (che non è quello che i due amanti pensavano): ma per svariate ragioni il libro non è stato mai pubblicato. Briony ha comunque deciso di alterare i fatti su un punto fondamentale.
Insomma, un grande libro di straordinario impatto emotivo, costruito con un mirabile intreccio narrativo, che è sicuramente destinato a diventare un grande classico della letteratura contemporanea.

Edito da Einaudi, consta di 381 pagine e lo si acquista in libreria al prezzo di 13 euro.


9788806174989g.jpg

Condividi post

Repost 0
Published by lisanna - in Libri
scrivi un commento

commenti

Rosario 11/28/2011 14:35

Non mi piace lo scrittore....

luna 11/22/2011 18:17

complimenti... mi hai invogliata a leggerlo : )

Laura 11/22/2011 12:01

Non mi era arrivata la notifica ... uff...
Quanto al libro, ne ho letto di recente uno di Ian però mi ha lasciato perplessa, per il momento evito, Magari più in là ci riprovo :-)

writergioia 11/22/2011 11:42

Mi hai fatto venir voglia di leggerlo grazie
Il tuo articolo è stato pubblicato anche qui: http://paper.li/Briccioledinfo/1320583376